Mostra personale di Sabrina Grossi

Una città verticale, che svetta verso il cielo o s’infila nell’acqua, riconoscibile e misteriosa, immersa in un’atmosfera livida, plumbea, avvolgente, straniante…Paesaggi di una città gotica, quasi “bockliniana”, ripercorsa con segni e colori che ne riscrivono le forme, le sintetizzano e al contempo le arricchiscono traghettandole in una dimensione quasi irreale. Sabrina Grossi è nata a Venezia; dopo essersi diplomata come Maestro d’Arte all’Istituto Statale d’Arte di Venezia, frequenta per qualche anno l’Accademia di Belle Arti. La sua ricerca pittorica si muove tra figurazione e astrazione, tra passato e presente, tra la vaghezza della memoria, l’emotività del colore e la fisicità della materia. Ha esposto in mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Sue opere fanno parte di collezioni pubbliche e private. Dal 2008 è presente nella collezione privata di Ca’Zanardi. Sabrina Grossi vive e opera a Venezia

Rassegna a cura di Emanuele Horodniceanu

Opere esposte fino a Mercoledì 20 Marzo 2019

Chiamaci Capodanno 2020