VINCENZA ARMANI COMMEDIOGRAFA VENETA DEL ’500

Martedì 16 Febbraio 2016 STORIA DI VENEZIA Ore 17.00 – ingresso libero

A mio parere, ben poche esponenti del sesso femminile, quanto Vincenza Armani (1540? – 1569), sono in grado di evidenziare lo straordinario clima umano ed economico offerto dalla Serenissima a tutti i suoi sudditi.
L’Armani nasce povera in quel di Trento, non si sa bene neppure quando, poiché i suoi genitori sono “attori” girovaghi che provano a sbarcare il lunario con le loro scenette, ma lei si innamora lo stesso di quel difficile mestiere, e naturalmente sceglie Venezia quale nuova patria di adozione, confidando in un riscatto umano ed artistico, almeno per lei, se non per i suoi.
Il suo successo in laguna è travolgente, basti pensare agli entusiasti Grimani del ramo di Santa Maria Formosa, estasiati per lei, e viene chiamata anche all’estero, è un’artista completa: attrice, commediografa, poetessa ed altro ancora, sempre all’insegna dell’originalità e della sua impagabile bisega, e/o morbin che dir si voglia.
Non vorrà mai sposarsi, anche se avrà non si sa quanti amanti, e morrà avvelenata, travolta dalle gelosie delle sue “colleghe”, a lei però enormemente inferiori.

Presentazione a cura del Prof. Marco Zanetto