MOSTRA PERSONALE DI MATTIA SERRA

Giovedì 18 Febbraio 2016 PITTURA Ore 17.30 – ingresso libero

Solo teste senza il corpo, volti dai quali far sprigionare complessità interiori, profondità che emigrano sulla pelle, le ossa, le cartilagini, penetrano i lineamenti, li amplificano, li distorcono. E resta un cranio vivo da esplorare con la matita o il bulino, in un’operazione che guarda a esperienze di artisti come Lucien Freud e Marlene Dumas, ma anche a stimoli letterari dell’esistenzialismo. Autoritratti, volti noti e sconosciuti per celebrare il di-segno inteso sia come progetto, che come opera finita. Mattia Serra è nato a Oristano. Diplomato al Liceo Artistico di Cagliari, si trasferisce a Milano per frequentare l’Accademia di Brera dove si diploma nel 2006 e quindi si sposta a Venezia per specializzarsi in Grafica d’Arte all’Accademia di Belle Arti, dove per tre anni lavora come collaboratore didattico in incisione. Le sue ultime opere, una serie di testine di Marylin Monroe in B/N, sono state presentate all’interno di una collettiva, curata da Paolo Pancaldi, ospitata a Pergine (Tn). Vive e opera a Venezia.

Rassegna a cura di Emanuele Horodniceanu
Le opere rimarranno esposte fino al 03 Marzo