I RAPPORTI FRA LA CIVILTA’ VENEZIANA E LA CIVILTA’ ISLAMICA – DOTT. MARCO ZANETTO

Giovedì 18 Ottobre 2012 Ore 17.30 – Ingresso libero – PITTURA

Le fonti arabe, a livello internazionale, sono le prime a riconoscere al popolo della laguna l’avvenuto distacco dal potente nume tutelare bizantino: sin dal X secolo, l’Adriatico, nelle carte nautiche di Ibn Al Aucal, è il Giun al Banadinquin, il Golfo dei Veneziani. In seguito, proseguono i proficui scambi culturali specie nel periodo dei Sultani fatimidi egiziani Al Khamil e Nasser Mohamed. I dotti arabi Subh Al Arba e Ibn Khaldoun, nel cuore del Medioevo, scrivono ammirati della civiltà lagunare. I vocaboli delle due lingue vengono scambiati con la medesima facilità delle merci preziose. In quel tempo, anche la civiltà islamica riconosceva la personalità giuridica all’elemento femminile. La dinastia arabo-turca-persiana dei Safawidi rinverdisce ulteriormente tali rapporti, e gli scrittori che verranno, da Naima Tarihi ad Euliya Celebi e a Niyazi Fazil ci raccontano storie interessantissime  aproposito degli intensi intrecci culturali fra veneziani, arabi e turchi

A cura del Dott. Marco Zanetto
Coordinatore Sergio Fragiacomo