JOYCE LUSSU E HO CHI MINH

Martedì 24 Febbraio 2015 POESIA Ore 17.00 – ingresso libero

Presentazione della riedizione del Diario dal carcere di Ho Chi Minh, uno dei protagonisti della storia del novecento proposti nella splendida traduzione di Joyce Lussu, una delle personalità più attive nel codificare e registrare gli eventi che hanno segnato dal 1968 generazioni di giovani. Il libro è curato da Chiara Cretella e da Giacomo Ferrarello. Chiara Cretella da anni si occupa di rieditare testi preziosi e introvabili con cui interrogare il nostro presente rileggendo il passato. Conversazione – reading con Chiara Cretella (Università di Bologna) e Giuliana Grando (Psicoanalista e Segretaria Italia-Cuba).
Conduce Anna Lombardo

Un classico ormai introvabile, il diario di Ho Chi Minh, grande capo rivoluzionario vietnamita, scritto durante la sua disumana prigionia. Poesie incredibilmente semplici e potenti, rese eterne dalla splendida traduzione di Joyce Lussu. Edito in Italia per la prima volta alla vigilia dell’annus mirabilis 1968, il libro ebbe un’importanza fondamentale per quella generazione impegnata a voler cambiare il mondo e soprattutto a fermare la guerra del Viet Nam. Con questi versi, scritti in stile cinese classico, Ho Chi Minh scolpisce un canto alla resistenza, all’amore per la vita e la libertà.